Sai riconoscere un pirata?

Stiamo studiando per voi tutti i più qualificati manuali di pirataggio che si possono trovare in libreria… vogliamo essere pronti a salpare in mare quando arriva la Notte di fiaba!

Oggi vi proponiamo alcuni suggerimenti per riconoscere un vero pirata, tratti da un libro interamente dedicato ai protagonisti della nostra fiaba: Pirati.

«I pirati sono da sempre il terrore dei sette mari, il più temuto di tutti i pericoli in cui può incappare l’onesto navigante. Questi perfidi ed astuti furfanti, questi fuorilegge degli oceani sono temuti tanto dai nemici che dagli amici. Mai fidarsi di un pirata. Un solo batter di ciglia, ed ecco sparito il tuo oro. Non c’è niente ce possa fermarli: questi lazzaroni puzzolenti di rum sono capaci di sputarti in un occhio per un solo centesimo.

Sai riconoscere un pirata? Ne individueresti uno mescolato tra la folla? Se non hai mai visto un vero lupo di mare, leggi attentamente questo antico poema:

Un uncino molto aguzzo messo al posto della mano, / delle Indie un pappagallo sulla spalla del pastrano, / e sull’occhio che un dì fu / benda nera, mica blul! / Riconoscer puoi il suo passo / dal terribile fracasso: /è del legno di una botte / la sua gamba e -ahimè!- il suo cuore.»

(da Colin e Jacqui Hawkins, Pirati, Trieste, Edizioni E. Elle, 1988)